lunedì 21 gennaio 2013

I miracoli secondo l'UCCR

Mi duole un po' da una parte fare pubblicità a certi individui, ma d'altronde se nessuno si prendesse la briga di smentire le argomentazioni di codeste persone ci sarebbe solo della disinformazione, e tra le due opzioni credo sia meglio regalare un po' di pubblicità ma nel contempo stesso sbufalare e far riflettere le persone piuttosto che lasciare perdere. A chi mi riferisco? Al sito UCCR (Unione Cristiani Cattolici Razionali, sic! XD) un sito dove faziosità, superficialità e bigottismo regnano sovrani, per non parlare dell'impostazione di comicità involontaria che hanno i loro articoli. Insomma se volevano fare un sito parodia del cattolicesimo ci sono proprio riusciti! Già che un credente si definisca razionale è da triplo facepalm d'oro, sì legge sulla loro pagina: 

"Il bruttissimo titolo che abbiamo dato a questo sito web è dunque esclusivamente provocatorio poiché non esistono cattolici “razionali” e altri che non lo sono. Esiste l’uomo, che è un essere dotato di razionalità, e le scelte che prende sono ragionevoli se si basano su un ragionamento logico, su motivazioni fattuali, su un’esperienza incontrata e a cui si è aderito."

Esiste l’uomo, che è un essere dotato di razionalità? Ma questi dove vivono???
Hanno mai sentito parlare di uomini (se così si possono definire) che credono ai rettiliani, alle scie chimiche, e alla Terra Piatta? Questi uomini cosa avrebbero di razionale??? Forse neanche il buco del culo. E' già questo basterebbe a smentire la stronzata che hanno scritto, ma concentriamoci sulla religione. Il Cristianesimo si basa su un atto di fede, non sulla ragione, quindi l'accostamento Cristiani-Cattolici-Razionali è un ossimoro bello e buono.   
Sparate del genere le possono fare solo persone che non sono razionali cioè i credenti. E quando mi riferisco ai credenti lo faccio riferendomi a tutti coloro che credono in qualcosa di cui non hanno nessuna prova. (Vuoi che siano scie chimiche, Terrapiattisti, o appunto persone che credono in esseri immaginari)
Sfogliando diverso tempo fa il sito mi ero poi imbattuto in questa pagina dove in pratica hanno fatto una lista di scienziati credenti con una premessa degna di nota. Come a dire: "visto? Uno scienziato credente è migliore di uno non credente." E beh certo! Qualsiasi cosa per tirare acqua al proprio mulino.
Non ho poi mai capito lo scopo di mettere in mostra gli scienziati credenti o non credenti, (cosa che fanno pure gli atei), ricorda il gioco di chi ce l'ha più lungo. Cosa dovrebbe dimostrare che tot scienziati credono in Dio? Che allora esiste? E pensare che io scemo ho sempre pensato che contassero i fatti, le prove, per raggiungere una verità, e non il principio di autorità.  
Ma veniamo a noi. Qualche giorno fa sono stati poi sbugiardati da Medbunker (consiglio a tutti di iscriversi al suo blog, è veramente una persona seria e competente) riguardo un falso miracolo di una donna di nome Erminia Pane. Come già detto all'inizio, gli articoli che scrivono sono di una superficialità e faziosità spaventosa,  sembra proprio che non ce la facciano a scrivere un qualche articolo serio, ben documentato e approfondito, deve essere contro i loro princìpi morali-cattolici o più probabilmente contro i loro interessi. Al che mi chiedo se sono in malafede oppure così ottenebrati dalla religione, o forse tutte e due?
Forse sarò strano io ma vivo tutti i giorni cercando la verità nelle cose, peccato che nonostante siamo nel 2013 ci sia molta gente a cui la verità non importa, forse perché fa male. 

Nessun commento:

Posta un commento