giovedì 21 maggio 2015

Ha ucciso di più l'ateismo o le religioni?



L'ateismo ha ucciso più di tutte le religioni messe insieme, basta guardare la storia e vedere cosa hanno fatto Stalin, Pol Pot, Mao, Hitler, (a volte viene citato pure lui, peccato che era un cattolico romano e i nazisti portavano fibbie con scritto gott mit uns, "dio è con noi) erano tutti atei che avevano imposto l'ateismo di Stato. Questa è la contro-argomentazione che esce fuori tutte quelle volte che dibattendo con un credente gli si ricordano tutte le guerre fatte in nome della religione. Prendendo spunto da un articolo dell' UCCR “Nessuno è mai stato ucciso in nome dell’ateismo”…davvero?" si cita ad es. la Encyclopedia of Wars, degli autori Charles Phillips e Alan Axelrod per sostenere che le maggiori guerre (e quindi morti) sono successe per altre cause e solo una piccola parte sono state guerre causate dalla religione. A parte dire che la Encyclopedia of Wars come dice il nome tiene conto soltanto delle guerre e non quindi ad es. dell'inquisizione o dei sacrifici umani che non sono guerre ma sono sempre morti a causa delle religioni, gli autori di quel post si auto-smentiscono da soli senza accorgersene perché nel loro articolo vogliono sostenere che l'ateismo ha ucciso ma allo stesso tempo nella Encyclopedia of Wars non vengono riportate guerre in nome dell'ateismo, la parola "ateo" o "ateismo" proprio non compare. 
Come lo so? Primo perché di certo non si sarebbero lasciati sfuggire un'occasione così ghiotta se in questa enciclopedia fossero state riportate guerre atee le avrebbero sicuramente citate. Secondo è perché ho cercato proprio sull'enciclopedia i termini con il CTRL+F e non è uscito niente. Non è un po' strano che su un'enciclopedia del genere non si trovi una guerra in nome dell'ateismo? 
Analizzando la faccenda sempre dal punto di vista storico è strano pure che su "Le origini del totalitarismo di Hannah Arendt" riconosciuto alla sua pubblicazione come la trattazione più completa del totalitarismo (fonte wikipedia) pure qui l'ateismo non venga nominato. 

Tralasciando momentaneamente i fatti storici, mi chiedo e vi chiedo come può la "non credenza" in qualcosa portare ad uccidere? Semmai si uccide per una credenza, ma sinceramente per una "non credenza" non mi risulta, e mi suona alquanto bizzarro. L'ateismo infatti non è un'ideologia, non è un sistema di credenze, non è un sistema di valori, e non è certamente una religione, di conseguenza non ci sono libri come il corano o la bibbia dove si incita ad uccidere le persone. L'ateismo è semplicemente la negazione del divino, l'ateo è quindi colui che nega l'esistenza degli Dei, punto. Se il comunismo ha ucciso milioni di persone queste morti non sono imputabili all'ateismo in sé, la colpa è semmai del comunismo o comunque di altre ideologie che c'erano dietro. Come fa notare Sam Harris: il problema con il fascismo e il comunismo, tuttavia, è che non sono troppo critici verso la religione, il problema è che sono troppo simili alla religione. Cercando in rete mi sono imbattuto in questo sito leggete infatti come viene definito Stalin e il comunismo: le finalità della nuova ‘religione’ (il comunismo) e, più tardi, del nuovo ‘dio’ (Stalin), molto più materiali, erano in contrasto con quelle della Chiesa ortodossa e delle altre confessioni religiose.
Anche la Corea del Nord che arrivati a questo punto probabilmente si citerebbe, dove vige l'ateismo di Stato, assomiglia più ad una teocrazia dove i vari dittatori che si sono succeduti sono stati venerati come Dei, non sono mancati miracoli, venerazione delle reliquie, e favole sulla nascita "prodigiosa" di questi individui. 
A me tutto questo mi sembra francamente molto lontano dall'ateismo e dall'essere atei non so voi...Badate bene, qui nessuno vuole sostenere che l'ateismo non ha "mai" ucciso nessuno, (diffido sempre dalle frasi che contengono "mai" perché c'è sempre una prima volta per tutto), può essere anche successo e probabilmente succederà perché di squilibrati è pieno il mondo, quello che intendo dire è che a parte qualche caso isolato (di cui però ancora non sono a conoscenza) di qualche squilibrato che avrebbe potuto uccidere anche per i "ghiaccioli alla vaniglia", dubito fortemente che si possa uccidere in nome dell'ateismo, e ancora di più dubito che si sia ucciso in nome dell'ateismo nella storia delle guerre che vengono solitamente citate dagli apologisti della religione. Come si sarà capito a questo punto ovviamente non credo quindi che l'ateismo abbia fatto più morti delle religioni. Se qualcuno può dimostrarmi che mi sto sbagliando sono pronto a ritrattare, ma finora dopo diverse ricerche e dibattiti le argomentazioni contro sono piuttosto deboli. 

Tra l'altro se l'ateismo ha ucciso bisogna considerare che i cristiani sono atei verso tutti gli altri Dei, lo stesso vale per tutte le altre religioni. Credono solo nel loro dio e non credono negli altri. A me questo sembra un clamoroso autogol. Se poi ci aggiungiamo che se la religione non fosse mai esistita non ci sarebbe stato bisogno dell'ateismo il cerchio si chiude definitivamente.

1 commento: